Come evitare le complicazioni da diabete

Una persona che vive col diabete sa che la cronicità della sua malattia non è garanzia di una vita normale, le complicazioni sono dietro l’angolo, anche se si sopporta il disagio di una vita sotto controllo. Il diabete è una condizione molto seria ed è tra le prime cause di morte quando non viene adeguatamente curato.

Tuttavia i medici da tempo hanno imparato a dispensare i buoni consigli ai malati di diabete, per fare in modo che le tipiche complicazioni della malattia tardino ad arrivare o non arrivino affatto. Ecco un breve decalogo di buone abitudini per provare a star meglio.

  1. Non fumare – mia madre è diabetica, la sua prima risposta è stata l’addio al fumo. A parte le complicazioni per le persone sane, per il diabete è anche peggio per via delle complicazioni cardiovascolari. Smettere subito.
  2. Tenere sempre sotto controllo il proprio sangue – significa: non saltare mai un appuntamento con un diabetologo, essere sempre seguiti, tenere un diario dei propri dati di glicemia, essere scrupolosi e attenti.
  3. I denti tendono a cadere e marcirsi prima – ergo, avere un’igiene orale superiore alla media, portarsi sempre appresso lo spazzolino col dentifricio soprattutto se si programma di stare fuori.
  4. Per evitare le complicazioni alla vista (ad esempio una retinopatia) sempre meglio vedere un oftalmologo o un’oculista una volta all’anno, per evitare la formazione di cataratte o di glaucoma, che spesso affliggono i malati di diabete.
  5. Non fare vita sedentaria. È vero che un’attività fisica troppo importante fa male, ma una passeggiata al giorno è una grande alleata.
  6. Trova la dieta che fa per te, ma non da solo. Con il diabetologo convenire su un piano dietetico che funziona, testato nel tempo, mangiando più frutta e verdura, controllando i grassi e le proteine sane.
  7. Misurare la pressione a periodi, in modo costante. Farsela comunque misurare dal dottore e prendere i farmaci prescritti per la pressione, nel caso servano.
  8. Una volta all’anno fare un esame con check-up completo: funzionalità renale, livelli di colesterolo, qualità delle urine, esame completo del sangue (non solo emocromo).
  9. Controllare sempre i piedi: la diminuita sensibilità delle zone periferiche del corpo è tipica del diabete. Verificare di non avere ematomi nei piedi per dei colpi subiti senza rendersene conto. Indossare calzature adatte e morbide che aumentino la sensibilità.
  10. Perdere peso e tenerlo sempre sotto controllo. Il grasso è nemico della salute. Non fare diete drastiche, ma preferire cibi sani e non troppo calorici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *