Due piccoli trucchi per vivere più a lungo

Prendersi cura di sé stessi quotidianamente è più semplice che procedere a strappi, alternando momenti in cui si esce fuori forma e momenti in cui si sacrifica tanto. La difficoltà di introdurre una routine di fitness è tutta data dal tempo a disposizione. Se facciamo un lavoro sedentario in una città, gran parte del tempo a disposizione lo passiamo tra ufficio e tornando a casa, dopo una giornata passata in poltrona. Inoltre il lavoro favorisce il consumo di snack e cibi altamente carichi di zucchero che fanno ingrassare e mettono in crisi, alla lunga, il sistema cardiocircolatorio. Ma c’è una semplice soluzione: se lavori in ufficio seduta per tanto tempo, alzati per due minuti e cammina, ogni ora. Prenditi l’assoluta libertà di sgranchirti le gambe. Elimina anche il classico snack da pausa che ritiri alla macchinetta. Anziché bere la solita bevanda gassata prendi un caffè amaro a metà giornata o bevi un bel bicchiere d’acqua accompagnato da un frutto.

Camminare solo due minuti ogni ora, riduce il rischio di morte prematura per causa cardiaca di un terzo, così come eliminando una bevanda gassata, ricca di zucchero, ogni giorno, diminuisce le possibilità di contrarre il diabete del 25%. A riferirlo sono due studi indipendenti separati. Con questi due piccoli gesti puoi operare una rivoluzione. Nello studio relativo all’esercizio fisico da fare ogni ora, i ricercatori hanno scoperto con grande sorpresa, che un così piccolo cambiamento può portare a un grosso vantaggio. Studi precedenti avevano enfatizzato l’importanza dell’esercizio moderato o inteso per un periodo prolungato. Benché sia corretto poter prevedere 2-3 ore di esercizio di una certa intensità a settimana, per esempio in palestra, già il fatto di alzarsi e fare una piccola camminata intorno alla stanza migliora la salute del cuore, abbassa il rischio di diabete e appunto, diminuisce le possibilità di una morte improvvisa del 33% (studio dell’Università di Utah Scuola di Medicina, che ha seguito la salute e l’attività fisica di oltre 3600 volontari, nel corso di tre anni).

L’altro semplice cambiamento, di tagliare la bevanda gasata e zuccherata, con un bicchiere di acqua fresca o un the o caffè senza zucchero ha dimostrato degli innegabili vantaggi. Nella categoria delle bevande zuccherate rientrano tutte le bevande gasate, il the freddo, e anche le bevande diet zuccherate artificialmente. Se ne consumi una ogni giorno le probabilità di prendere il diabete aumentano del 22% per quel semplice gesto ripetuto quotidianamente, dicono i ricercatore di Cambridge. Basterebbe perciò tagliarlo per ridurre drasticamente questa possibilità, innescando un circolo di ricadute positive nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *