Il trasporto di farmaci e di prodotti chimici

trasporto medicine

Quotidianamente vengono trasportate migliaia di tonnellate di prodotti in tutto il mondo: la spedizione, via aerea, terra o mare, è l’ossatura del commercio. Quando si tratta di spedire prodotti delicati o che possono essere pericolosi, però, è necessario sottostare a delle norme particolari e ad una disciplina ad hoc, e spesso anche utilizzare dei camion container speciali. 

Stiamo parlando soprattutto del trasporto di medicinali e di prodotti chimici: un argomento delicato, per il quale è sempre meglio rivolgersi a personale specializzato e dotato delle attrezzature adatte. Vediamoli uno ad uno.  

Trasporto di medicinali 

Il trasporto di medicinali deve rispettare i principi della conservazione e della non alterazione di questi prodotti per la salute. Della disciplina del trasporto in questione di occupa il decreto del 6 luglio 1999 emanato dal Ministero della Sanità che indica le caratteristiche dei veicoli che trasportano i medicinali e le condizioni del viaggio. 

In primo luogo, nel trasporto di medicinali è necessario utilizzare dei mezzi di trasporto ad hoc: si tratta dei mezzi di trasporto refrigerati, dotati quindi di un furgone coibentato che mantenga una temperatura controllata, senza farla scendere o salire. Si tratta di un container ad hoc che impedisce che si verifichino sbalzi termici e che mantiene i farmaci (o le materie prime per fare farmaci) alla temperatura ideale per la loro perfetta conservazione. È anche prevista dalla legge una leggera coibentazione interna al vano dove poi dovranno viaggiare i prodotti. In genere la temperatura ideale per portare medicinali è compresa fra i 18 ed i 22 gradi. 

Il furgone coibentato per mezzo del quale si svolge la spedizione di farmaci e di medicine non deve necessariamente avere un gruppo frigorifero, tranne ovviamente che si debba occupare del trasporto di alcuni prodotti che richiedono delle temperature più basse della media. 

La legge punisce severamente la mancata osservanza di queste condizioni di trasporto speciali con una sanzione da 3.098 euro a 9.296 euro. 

Trasporto di prodotti chimici 

I prodotti chimici espongono ad un rischio ben preciso, che è il rischio chimico. Non a caso la disciplina del loro trasporto è severamente disciplinata dalla legge. Infatti una condizione o procedura di trasporto inadeguata potrebbe far scaturire proprio il rischio chimico. 

Il trasporto deve essere effettuato per mezzo di cestelli o carrelli con recipienti di contenimento, in caso di versamento di materiale. Se si devono trasportare delle bombole di gas, bisogna ancorare le bombole a dei carrelli ad hoc con una speciale protezione della valvola di erogazione. 

Evitare la rottura dei prodotti è di fondamentale importanza, soprattutto tenendo conto della classe di pericolosità dei prodotti chimici che si trasportano.  

Il rispetto delle norme per il trasporto dei prodotti chimici poi incontra delle particolarità anche a seconda della tipologia concreta di prodotto che si trasporta, della sua pericolosità e instabilità. In ogni caso è molto importante cercare di rispettare le norme previste dalla disciplina nazionale, onde evitare danni anche irreparabili all’ambiente ed alle persone per il versamento o la diffusione di prodotti chimici trasportati. 

No Comments, Be The First!

Your email address will not be published.