Quanto fa bene un massaggio

Il massaggio è una tecnica di rilassamento psichico e corporeo di importazione orientale, conosciuto fin dall’antichità, che solo negli ultimi 100 anni si è imposto come terapia nell’area del benessere psicofisico. Grazie alla diffusione delle varie tecniche (tra cui quella più praticata in ambito terapeutico, la svedese classica) esso si è imposto in vari settori che vanno dalla medicina riabilitativa allo sport, dalle cure antistress fino all’offerta turistica in apposite strutture e in determinati contesti. Il massaggio è anche considerato un ottimo mezzo per affinare la conoscenza del proprio corpo nei rapporti affettivi.

Ma quali sono gli effetti positivi di un massaggio e chi può fare i massaggi?

Posto che ci si può improvvisare in ogni settore e che chiunque può provare a fare un massaggio, esistono oggi delle scuole professionali che consentono di frequentare dei corsi di varia durata, dedicati alle tecniche di massaggio più richieste. I corsi possono essere di natura biennale e far conseguire un vero e proprio diploma, riconosciuto a livello nazionale ed europeo per poter svolgere la professione sia da dipendente, sia da autonomo.

I benefici del massaggio – come detto – sono ben noti dall’antichità. Erano presenti agli antichi egizi e i romani li usavano sia per ridurre la stanchezza muscolare, sia come esibizione del proprio status sociale. A livello terapeutico essi rientrano in varie casistiche, che vanno dalla riabilitazione al recupero fisico, e sono particolarmente diffusi e importanti nella pratica sportiva. Sport di fatica come il ciclismo non potrebbero mai fare a meno delle sedute di massaggi. Oggi comunque la classica seduta non è solo appannaggio degli sportivi o di chi ha un bisogno medico. Il massaggio, se svolto da personale competente e qualificato (per una panoramica sui corsi di massaggiatore vedi http://www.diabasi.it/formazione-biennale-massaggio-professionale/), è in grado di migliorare l’umore, addolcire le tensioni nervose, sollevare dallo stress, ridurre gli stati d’ansia e di panico, migliorare il sistema immunitario, risolvere dolori cronici alla schiena e al collo, notoriamente sollecitate duranti il lavoro, migliorare il sonno, eliminare dolori e spasmi dovuti all’usura o alla cattiva postura.

Naturalmente questi risultati variano a seconda del paziente e della necessità del massaggio. Da ultimo la comunità scientifica – ribadendo i vantaggi del massaggio in determinati contesti – ha scoperto che gran parte dei benefici sono di tipo psicologico. Il massaggio promuove il contatto umano, seppure a un livello molto professionale, e mette in gioco il rilascio degli ormoni della felicità e del benessere come l’ossitocina e la serotonina. L’effetto del contatto non è solo rilassante, ma trasmette anche una sensazione di benessere, la stessa che si ottiene da un abbraccio caloroso. Sono stati condotti più di 750 studi sul settore, che hanno riguardato tanto i pazienti, quanto i massaggiatori professionisti. In media gli intervistati hanno dichiarato che il massaggio è un trattamento efficace, sicuro, che rappresenta un’opzione in più nel controllo dello stress, nel rilassamento, nella guarigione dai dolori cronici dovuti a una cattiva postura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *